background
Che cosa è l'EMDR?

Il metodo EMDR o Eye Movement Desensitization and Reprocessing ( Desensibilizzazione e Riprocessamento tramite Movimenti Oculari ).

E' una tecnica psicoterapeutica la cui efficacia è stata dimostrata da numerose ricerche scientifiche, al punto che nel 2013 l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto l’EMDR come trattamento efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati.

Il metodo nasce come trattamento utile alla cura del Disturbo Post - Traumatico da Stress, ovvero di quelle forme di disagio psicologico conseguenti all' aver vissuto uno o più eventi traumatici gravi quali aggressioni, abusi, violenze fisiche o psichiche, incidenti o grandi catastrofi. Successivamente l’ EMDR ha dato prova della sua efficacia anche con tipi di problematiche più comuni come, ad esempio, le fobie e i disturbi di ansia in generale, i lutti ( specie se improvvisi ), i disturbi alimentari, malattie oncologiche e stati stressanti che si convertono in disfunzioni fisiche, come quelle sessuali.

Come Funziona?

A volte ci capita di vivere esperienze traumatiche e dolorose che non riusciamo a dimenticare e che continuano a tornare alla nostra mente, causandoci ansia ed altri sintomi spiacevoli. Questo accade quando il ricordo di quelle esperienze traumatiche non riesce ad essere elaborato correttamente dalla nostra mente, come se restasse congelato nel nostro cervello senza possibilità di integrarsi con le altre esperienze e conoscenze, mantenendo quindi la sua carica emotiva negativa.

L' EMDR favorisce una rielaborazione e integrazione di queste esperienze in modo simile a quanto accade nella fase REM del sonno, quella durante la quale si sogna e si eseguono rapidi movimenti oculari spontanei.

Una volta individuato il ricordo legato al trauma, si chiede al paziente di concentrarsi su di esso e di seguire i movimenti delle dita del terapeuta che si spostano a destra e sinistra. Questi movimenti oculari indotti stimolano in modo alternato i due emisferi cerebrali, portando alla formazione di nuove connessioni neurali, ovvero di nuovi significati utili associati al ricordo dell' evento. Il ricordo adeguatamente elaborato viene così integrato alle esperienze del soggetto perdendo quella carica emotiva disturbante che lo caratterizzava.

Privacy Policy